NOVITA'

 

 

  • FILLER RIASSORBIBILE DI IDROSSIAPATITE (RADIESSE®)

  • MICROBOTOX

  • BLEFAROPLASTICA MEDICA CON BIOPLASMA (PLEXER)

  • PRP

  • TRATTAMENTO CON FILI BIOSTIMOLANTI E DI TRAZIONE

 

 

FILLER RIASSORBIBILE DI IDROSSIAPATITE (RADIESSE®)

E' la nuova frontiera dei filler dermici, ma è qualcosa di più di un semplice filler. L'effetto è quello di un aspetto riposato, giovane, fresco. Il viso si rimpolpa e si tende. Il tempo che ci vuole sono trenta minuti. Non ci sono controindicazioni ed effetti collaterali.

Si sa che la mancanza di idratazione della pelle dovuta all'età e il rallentamento del rinnovamento cellulare portano ad una evidente perdita di elasticità e tono. Il trattamento delle singole rughe spesso non è sufficiente per ridare un aspetto giovanile e fresco.

Per contrastare gli effetti della gravità e riacquistare una forma più giovane, il viso necessita di volume.

Radiesse® è una sostanza biocompatibile e riassorbibile al 100%, che stimola la produzione naturale di nuovo collagene; al momento dell'introduzione va a dare maggiore volume alla parte del viso trattata. Si utilizza quindi tramite le classiche micro iniezioni. Il medico con una pomata anestetizza le zone che saranno oggetto del lifting o del riempimento, dopodichè le marca con un pennarello ed inizia ad iniettare il prodotto. Il paziente percepirà un leggero bruciore che scomparirà con il tempo. Dopo qualche settimana i risultati saranno percepibili nella maniera migliore.

La durata del risultato è strettamente soggettiva e dipende dal tipo di pelle, dall'età, dal metabolismo e dall'area trattata. Normalmente, gli effetti del trattamento persistono fino a oltre un anno. Non è un impianto permanente: il prodotto viene degradato e metabolizzato dal corpo in maniera naturale, per cui il prodotto è ben tollerato, provato e testato su milioni di pazienti nel mondo e non necessita di test allergici. Il prodotto può essere utilizzato diluito anche per il ringiovanimento del collo, iniettato con micro cannula, con risultati superiori ad altre metodiche. Il prodotto è indicato anche per il trattamento dell'invecchiamento delle mani.

Normalmente, una sessione dura circa 30 minuti. L'effetto del trattamento sarà visibile subito dopo l'iniezione.

Dopo l'iniezione si potrebbe sentire gonfiore, dolore, prurito, così come ci potrebbe essere la possibilità di ecchimosi, come per tutti i trattamenti iniettivi, comunque questi effetti sono temporanei e spariscono in pochi giorni.

MICROBOTOX

La tecnica.

La tecnica del Microbotox è stata messa a punto da Woffles Wu, chirurgo plastico di Singapore, e pubblicata sulla prestigiosa rivista scientifica Plastic & Reconstructive Surgery. La proteina botulinica è utilizzata in dosi molto ridotte e la tecnica di applicazione risulta estremamente semplice e poco dolorosa: si effettuano piccole punture con un ago sottilissimo a livello dermico, quindi superficiale e non muscolare, come avviene di solito con il botulino.

Le “punturine” sono fatte a distanza di circa un centimetro l’una dall’altra, iniettando piccole gocce di Microbotox con un ago sottilissimo, lungo solo 4 millimetri. Lo scopo non è bloccare il muscolo, ma intervenire sulle fibre superficiali che sono responsabili delle rughe. Le sedute durano circa 10-15 minuti e dopo il trattamento può verificarsi un lieve rossore che scompare in poche ore e si può  ritornare velocemente alle proprie attività sociali e lavorative. I risultati si vedono dopo 2-3 giorni e hanno una durata di circa quattro mesi.

Le zone.

È utilizzato per viso (in particolare fronte, guance e zona perioculare), per collo e décolleté. Il Microbotox è utile per intervenire in aree particolarmente delicate, come quella che circonda l’occhio, permettendo di correggere le piccole rughe della palpebra inferiore, o per  migliorare le rughe fini e sottili delle guance.

Le indicazioni.

È ottimo anche per i pori dilatati, per l’acne rosacea o per l’acne in fase attiva in quanto regola la secrezione di sebo, diminuendo lo stato infiammatorio.

Il Microbotox corregge le rughe, in particolare le più piccole, altrimenti difficili da eliminare. Si utilizza anche nel décolleté e nel collo o per ridefinire l’ovale. Il Microbotox ha anche un effetto visibile sulla qualità della pelle in quanto regolarizza la ghiandola sebacea e quella sudoripara. La proteina botulinica stimola inoltre fortemente i nostri fibroblasti alla produzione di collagene, rendendo la pelle  più elastica e compatta e più distesa. Il Microbotox va nella direzione di un approccio sempre più personalizzato sul singolo paziente.

Il Microbotox è adatto a pazienti di tutte le età, uomini e donne. È indicato sia per i più giovani, che iniziano ad avere le prime rughe, sia per migliorare in modo concreto le pelli più mature ma anche per tutti quei pazienti che vorrebbero provare la proteina botulinica ma temono un risultato non naturale.

BLEFAROPLASTICA MEDICA CON BIOPLASMA (PLEXER)

 

La blefaroplastica non chirurgica, metodo plexer, e' un trattamento di medicina estetica che permette di ridurre piccole o medie lassista' palpebrali, attraverso la vaporizzazione progressiva della pelle in eccesso.

Il trattamento non prevede anestesia, tagli, cicatrici, sanguinamento, punti di sutura, copertura antibiotica. E' adatto a coloro che desiderino un ringiovanimento progressivo della palpebra e del contorno occhi, attraverso una metodica soft, senza ricorrere alla chirurgia tradizionale.

 

Il numero e l'intensità delle sedute varia da individuo a individuo, in relazione al risultato da raggiungere.

 

 

 

PRP – PLASMA RICCO DI PIASTRINE

 

In natura, il PRP è una fonte di fattori di crescita che stimolano lo sviluppo dell’osso e dei tessuti molli (cute, sottocute, tessuti miofasciali) del nostro organismo, migliorando la risposta ai danni biologici e favorendo la guarigione di ferite.

 

Innestato nella zona da trattare, il PRP accelera la proliferazione cellulare (specie delle staminali), favorendo i processi riparativi e la rivascolarizzazione di pelle e cuoio capelluto, oltre alla sintesi di collagene. Il tutto senza effetti collaterali, trattandosi di una sostanza naturale, derivata dall’organismo del paziente.

 

Pelle più giovane

Molte le possibili applicazioni della metodica: dalla chirurgia oculare alla traumatologia sportiva, dall’odontoiatria (per favorire la ricrescita dell’osso intorno agli impianti) alla chirurgia plastica ricostruttiva alla medicina estetica e antiaging fino alla cura dell’acne.

In particolare, il PRP può essere utilizzato per rigenerare e, dunque, ringiovanire, non solo la pelle di viso, collo, décolleté e mani, ma anche di addome e gambe. Una volta ottenuta la soluzione, lo specialista la inietta sottocute con microiniezioni a distanza di circa 1-2 cm l’una dall’altra.

Si ottiene subito un leggero “effetto filler” nelle zone interessate, ma i risultati più evidenti si manifestano nell’arco di un mese circa. Grazie alla stimolazione delle cellule di collagene ed elastina, la pelle appare più turgida, luminosa e compatta.

In caso di acne, segni e cicatrici si riducono visibilmente.

 

Stop alla calvizie

Questa tecnica appare altrettanto promettente per contrastare la caduta dei capelli.

Il principio della PRP HT (Platelet Rich Plasma Hair Therapy) sfrutta i fattori di crescita presenti nelle piastrine, che sono in grado di stimolare l’attività delle cellule staminali dei bulbi piliferi ancora presenti, ma silenti o sofferenti.

È indicata in tutti gli stadi dell’alopecia androgenetica, sia maschile (interessa l’85% degli uomini) sia femminile (colpisce il 50% delle donne in menopausa e un elevato numero di donne in età fertile), anche se è consigliabile non intervenire su un’area completamente calva, ma interessata da diradamenti e miniaturizzazione dei fusti capillari. Inoltre, la PRP HT viene impiegata con successo nei casi di alopecia areata a chiazze e nei soggetti già sottoposti ad autotrapianto di bulbi del follicolo pilifero, per favorirne un più rapido attecchimento, stimolare la crescita di eventuali bulbi silenti, migliorando il risultato chirurgico. I capelli cominciano a comparire dopo 1-2 mesi dalla prima seduta, raggiungendo il top della crescita dopo circa 6 mesi. Per potenziare ulteriormente il risultato, nei casi di diradamenti più seri, si ripete la procedura dopo 2-3 mesi. In genere, poi, basta un “richiamo” una volta l’anno.

 

La seduta e i risultati

Si tratta di una metodica ambulatoriale che richiede circa 30-45 minuti.

La seduta inizia con il prelievo di 5-6 ml di sangue venoso. Le provette vengono immesse in una centrifuga che, in pochi minuti, separa le componenti del sangue e permette di ottenere una massa gelatinosa, il plasma ricco di piastrine (PRP), fonte di fattori di crescita.

Dopo aver anestetizzato la zona da trattare, lo specialista passa sul cuoio capelluto un roller, sorta di rullo provvisto di micro-punte, in grado di effettuare una lieve abrasione, per favorire l’attivazione dei fattori di crescita del capello. Infine inietta la soluzione ottenuta, per poi procedere al massaggio del cuoio capelluto che ne favorisca la distribuzione. Non è richiesta convalescenza: il paziente può riprendere immediatamente le attività abituali.

 

 


TRATTAMENTO CON FILI BIOSTIMOLANTI E DI TRAZIONE

È un nuovo approccio per il trattamento biostimolante che produce effetto lifting, indicato sia per il viso e collo che per il corpo. Si basa sull’inserimento di fili in PDO (polidioxanone), costituiti da un mono filamento, che dopo alcuni mesi viene eliminato completamente dai tessuti mediante idrolisi. 

Il polidioxanone stimola la produzione di nuovo collagene aumentando così la sintesi dell’acido ialuronico endogeno e migliorando il microcircolo locale.
I tessuti trattati con PDO appaiono fin da subito più idratati ed elastici fino a raggiungere un effetto rassodante.
La metodica si basa sull’utilizzo delle linee di tensione naturali della pelle per creare effetto “simil lifting  chirurgico”.

Dopo circa 1 o 2 settimane inizia la sintesi di collagene ed elastina; questo processo continua fino al riassorbimento dei fili che avviene mediante azione idrolitica, dopo circa 6-8 mesi, mentre gli effetti estetici durano 12-18 mesi. 
Gli effetti che si ottengono con il trattamento sono: biostimolazione, maggior luminosità della pelle, effetto di sostegno e trazione dei tessuti, attenuazione di rughe, linee e solchi con effetto globale di lifting.

Sicurezza
Il PDO è un dispositivo medico, utilizzato in cardiochirurgia per i fili di sutura, assolutamente sicuro, completamente riassorbibile, non scatena meccanismi immunogenici e non è allergizzante. 
Il trattamento con gli aghi in PDO non richiede anestesia.

Effetti 
Ottimizzazione della texture
Aumento del metabolismo della pelle
Attivazione della circolazione linfatica
Maggior luminosità della pelle 
Aumento della circolazione dei tessuti circostanti
Stimolazione dei tessuti molli 
Creazione di collagene e normalizzazione di quello alterato
Ritardo dell’invecchiamento cutaneo
Rimodellamento della silhouette 
Aumento dell’elasticità tissutale e lifting

Sedi di possibili trattamento
Viso
Collo

Corpo

 

Studio Medico Troianiello

biagio_troianiello@hotmail.it

338 8879850

 

© 2014 by Studio Medico Troianiello